05 Marzo 2024
visibility

Tappa 1 - Da San Jacopo a Coltano: l'identità vera di Pisa

Tappa n. 1: Da San Jacopo a Coltano: l’identità vera di Pisa

Dal tumulo del Principe di San Jacopo alla Tenuta e alla Villa Medìcea di Coltano (Parco regionale), riscoprendo le antiche origini etrusche di Pisa

Una tappa dedicata alla riscoperta delle origini etrusche di Pisa con arrivo alla rinascimentale Villa Medìcea di Coltano, già residenza di caccia dei sovrani toscani e dei Savoia. L’itinerario proposto unisce tutti i monumenti più importanti della città che, nota soprattutto per i suoi grandi capolavori di epoca medievale, vanta anche un importante patrimonio di epoca antica tutto da scoprire.

L’attraversamento della piana di bonifica di Coltano, solcata da fiumi e fossi artificiali, ci farà capire quanto lavoro sia stato necessario “per domare” le acque che nella piana delle Pisae (leggi “Pise”) - questo l’antico nome di una vasta serie di insediamenti che andavano dalla Versilia a Livorno (detto Portus Pisanus) - da sempre confluiscono da tutti gli angoli di quella che fu l’Etruria del Nord. Un’Etruria meno nota, in cui le continue trasformazioni geomorfologiche (avanzamento della fascia costiera, evoluzione dei corsi d’acqua, disastrose alluvioni ad opera soprattutto di Arno e Serchio) hanno reso più difficile la conservazione delle vestigia antiche, ma che comunque - grazie al lavoro spesso pionieristico degli archeologi - offre reperti antichi di eccezionale interesse (come quelli conservati al Museo delle Navi Antiche di Pisa) o comunque utili a ricostruire la storia delle Pisae (come la collezione di cippi sepolcrali etruschi di Coltano).

Pur privilegiando un taglio tematico incentrato sull’archeologia, il Cammino d’Etruria non mancherà di esservi di aiuto anche nella comprensione dei monumenti più celebrati di Pisa, risalenti all’epoca medievale, la vera età dell’oro della città che allora era capitale “de facto” di Toscana. Un’epoca in cui Pisa cercò sempre la continuità, il dialogo fecondo con l’antichità, al fine di imporsi come “nuova Roma”, soprattutto agli occhi degli imperatori romano-germanici che ne fecero la loro città prediletta.

Mappa della tappa n. 1:



Località attraversate: Pisa e Coltano.

Cartografia:

Carta Turistica e dei sentieri Parco Regionale Migliarino-S. Rossore Massaciuccoli Monti pisani - Colline livornesi 1:25.000 Dintorni di Livorno - Lucca - Pisa - Viareggio Sentieri CAI e naturalistici Percorsi per mountain bike, Edizioni Multigraphic, Firenze, 2010 (Quarta edizone).

Parco di Migliarino, San Rossore, Massaciuccoli, Itinerari nel Parco, http://www.parks.it/parco.migliarino.san.rossore/iti.php




Pisa, «viva e austera», «pudica e sensibile»: «qui ogni città conta, col suo volto e la sua verità profonda», scriveva Albert Camus in visita alla città l’8 settembre del 1937. Da qui parte il Cammino del «paese delle città». Per la precisione dal Tumulo del principe etrusco di San Jacopo, uno dei più interessanti e sconosciuti monumenti di Pisa (VII sec. a.C.), nonostante sia a due passi dalla stazione autobus delle autolinee nazionali e internazionali di Via Pietrasantina.

Un percorso suggerito porta il visitatore ad esplorare i monumenti cittadini più importanti, sia di epoca antica che di epoca medievale, di quella che fu nella storia la porta economica e culturale di Toscana, la capitale de facto della Toscana (in epoca granducale la corte era solita trasferirsi a Pisa, da dove il 30 novembre 1786 Pietro Leopoldo abolì tortura e pena di morte), sede più volte di importanti eventi come i concili della Chiesa (nel 1409 e nel 1511), e che nel periodo napoleonico-rinascimentale fu proposta come capitale politica d’Italia (nel 1839 lo fu dal punto di vista culturale ospitando, nel segno di Galileo, il primo congresso degli scienziati italiani).

Un percorso che, nello spirito che muove il progetto del Cammino d’Etruria, vuol render omaggio alla storia di Pisa, intesa come comunità di fieri cittadini da sempre abituati a governarsi da soli, pronti a lottare fino all’ultimo per la propria e l’altrui libertà, come accaduto ai tempi della seconda repubblica (nel 1494-1509) o come si cercò di fare nel 1546 quando il lucchese Francesco Burlamacchi, ispirandosi al modello della confederazione delle libere città-stato etrusche, tentò di «mettere in libertà la Toscana, et farne poi una unione». Una vocazione alle libertà repubblicane che dimora da sempre nell’animo di questa civitas e che impressiona da sempre il visitatore: «Pisa è una città molto grande, con circa diecimila case turrite. Tutti gli abitanti sono potenti, non hanno né re né principi che li governi, ma solo dei magistrati nominati da loro» ebbe a scrivere nel 1165 l’iberico ebraico Beniamino di Tudela (che di città ne aveva viste tante durante il suo lungo viaggio in giro per Europa, Mediterraneo e Asia occidentale).

Tra i monumenti toccati dal Cammino d’Etruria ricordiamo quelli di epoca etrusco-romana come le terme dette Bagni di Nerone e il Museo delle navi antiche (vero e proprio museo archeologico della città allestito nei suggestivi spazi degli arsenali della marineria pisano-toscana) e, naturalmente, il complesso della Primaziale Pisana, ricca di opere antiche di riutilizzo e che Herman Hesse nel 1901 (nel suo Dall’Italia) ebbe a definire «un severo e silenzioso universo marmoreo, solitario e soffuso dall'incantesimo di un’antica arte» che Pisa al tempo della sovrana Matilde, quando era «Tusciae provinciae caput» (come disse il vescovo di Cremona Luitprando), volle offrire a sé e agli imperatori romano-germanici come prova del suo essere la vera «nuova Roma». L’unico luogo d’Italia «in cui - continua l’autore del romanzo Il viandante - un frammento di Italia antica si sia conservato con grandiosa purezza e nobiltà» e dove il viandante non può esser che «sopraffatto da un senso di rispetto e da un brivido sacro».

Un complesso, quello della così detta “Piazza dei miracoli”, formato da Cattedrale-Torre-Battistero-Campo santo-Ospedale, che è stata giustamente paragonata all’acropoli di Atene (suggerendo un’identificazione tra Pisa e la città di Solone e Pericle) e che per secoli ha svolto la funzione di luogo di adunanza del popolo di Pisa, oltre che di sacrario della città, di “Pantheon”, di luogo di sepoltura dei grandi di Toscana, spesso usando proprio vestigia antiche. Questo è il caso, per esempio, del sarcofago di Fedra, Ippolito e Artemide (di epoca adrianea-antonina) riallestito da Matilde di Toscana (detta “di Canossa”) come sepoltura per la madre Beatrice di Lorena, duchessa di Toscana, a suo tempo posta sulla parete esterna della Cattedrale ed oggi musealizzato nel Camposanto Monumentale. Una funzione e una storia che si innestano tra l’altro perfettamente sulla storia più antica di quest’area, che gli archeologici ci dicono aver avuto sempre (a parte la parentesi del periodo romano) e fin dall’epoca etrusca, fin dal IV-III secolo a.C., una funzione sacra (come attestato dai resti di una stipe votiva e di un ampio tempio rinvenuti vicino alla torre pendente).

Ripensando, passo dopo passo lungo il Cammino d’Etruria, a questo tipo di compresenze tra epoca etrusca e epoca medievale, non desterà troppa meraviglia ricordare che proprio Pisa possa essere considerata il luogo di nascita degli studî etruscologici. Fu infatti qui che, tra 1615 e 1620, lo storico e patriota scozzese Thomas Dempster - protetto del governo toscano - scrisse la prima opera moderna dedicata agli Etruschi e intitolata De Etruria regali (Sull’Etruria regale), che quando sarà pubblicata (da Filippo Buonarroti, bis-bisnipote di Michelangelo, nel 1723-24) scatenerà una moda etrusca a livello internazionale.

Una volta completato il giro del centro, si prenderà la bella via San Martino (forse tratto iniziale dell’antica Via Aurelia Scauri, coincidente con quella che poi divenne la Via fiorentina), così da passare davanti ad una pietra sepolcrale (“acheruntica”) etrusca a forma di pera (incrocio con Via della Pera) e ad un frammento di sarcofago romano del II-III sec. d.C. raffigurante figura femminile che la tradizione locale identifica con la mitica eroina Kinzica de’Sismondi che salvò Pisa da un attacco notturno di pirati.

L’uscita da Pisa avverrà attraversando il quartiere di San Marco, che, neppure tanto tempo fa, era uno degli angoli più animati e laboriosi della città (al pari di quello che, per esempio, è ancora oggi Borgo Giannotti per Lucca). Lasciate anche le ultime case della periferia sud di Pisa e (sulla sinistra) quelle di Ospedaletto, il Cammino d’Etruria seguirà la rete dei sentieri CAI che, attraverso l’ultima propaggine del Parco di Migliarino, Massaciuccoli, San Rossore, ci porterà a Coltano.

Strada facendo intorno a noi, in tutte le direzioni, a dominare sarà presto la pianura di bonifica ad intensa attività agricola. Qui - dove il paesaggio assomiglia a certe contrade di Fiandra o d’Ungheria - l’uomo contadino ha imbrigliato in secoli di duro lavoro il primogenito paesaggio lagunare: la presa sembra solida e sicura, tutto sembra ordine e pace. Solo qua e là, qualche area lasciata a bosco di cerri e carpini, un gruppo di mucche allo stato brado, una colonia di uccelli migranti o il percorso non rettilineo di un sentiero mette il dubbio al viandante. Un dubbio che si rafforza passando nei pressi dei resti della vecchia stazione radio dell’esercito USA, nel ricordo del campo di addestramento aereo che in Coltano aveva sede fino al 1926, nella memoria dei campi di prigionia alleati allestiti qui nel 1944 o leggendo i nomi delle grandi battaglie della Prima guerra mondiale (Isonzo, Piave, Grappa, Pasubio, Tagliamento, Bainsizza, Tolmino, …) che l’Opera ex-combattenti dette nel primo dopoguerra alle varie case coloniche della Tenuta di Coltano (oggi oltre 3.000 ettari) che ricevette in uso nel 1919 e bonificò, dandogli l’attuale assetto territoriale finalizzato ad una moderna e produttiva attività agricola, perdendo quindi quel carattere di riserva di caccia che Medici, Asburgo-Lorena e Savoia gli avevano impresso.

La tappa termina a Coltano, noto per la sua genuina ospitalità e la qualità dei suoi ristoranti. In arrivo o in partenza si ammiri la maestosa rinascimentale Villa Medìcea fatta costruire su progetto di Bernardo Buontalenti nel 1586, a completamente di una serie di interventi di bonifica iniziati sotto Cosimo I. La villa sorge sul luogo di antiche fondazioni appartenenti all’Abbazia benedettina di San Savino a Montione e ai Cavalieri di Santo Stefano. Interessanti anche gli annessi edifici del kaffeehaus e della chiesina di San Giorgio (bello il portale moderno in bronzo). La villa è sede di un Centro di Educazione Ambientale e di un piccolo ma interessantissimo museo di storia del territorio che ospita, oltre a vari cimeli relativi alla storia di Coltano, una interessante collezione di oggetti legati alla storia della stazione radiotelegrafica di Marconi (bello il plastico della stazione) che si trova subito fuori Coltano (vedi descrizione Tappa n. 2) e l’importante collezione di cippi funerari etruschi, tipici dell’Etruria settentrionale. Consigliato prenotare in anticipo la visita presso la Pro Loco di Coltano.

Sito realizzato da www.rifranet.com
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy per www.camminodetruria.it
Il sito web www.camminodetruria.it raccoglie alcuni dati personali degli utenti che navigano sul sito web.

In accordo con l'impegno e l'attenzione che poniamo ai dati personali e in accordo agli artt. 13 e 14 del EU GDPR, www.camminodetruria.it fornisce informazioni su modalità, finalità, ambito di comunicazione e diffusione dei dati personali e diritti degli utenti.

Titolare del trattamento dei dati personali
Associazione Cammini d'Etruria ODV
Via degli ontani 9
57014 - Collesalvetti (LI) Italia

Email: info@camminidetruria.it
Telefono

Tipi di dati acquisiti
www.camminodetruria.it raccoglie dati degli utenti direttamente o tramite terze parti. Le tipologie di dati raccolti sono: dati tecnici di navigazione, dati di utilizzo, email, nome, cognome, numero di telefono, provincia, nazione, cap, città, indirizzo, ragione sociale, stato, cookie e altre varie tipologie di dati. Maggiori dettagli sui dati raccolti vengono forniti nelle sezioni successive di questa stessa informativa.
I dati personali sono forniti deliberatamente dall'utente tramite la compilazione di form, oppure, nel caso di dati di utilizzo, come ad esempio i dati relativi alle statistiche di navigazione, sono raccolti automaticamente navigando sulle pagine di www.camminodetruria.it.

I dati richiesti dai form sono divisi tra obbligatori e facoltativi; su ciascun form saranno indicate distintamente le due tipologie. Nel caso in cui l'utente preferisca non comunicare dati obbligatori, www.camminodetruria.it si riserva il diritto di non fornire il servizio. Nel caso in cui l'utente preferisca non comunicare dati facoltativi, il servizio sarà fornito ugualmente da www.camminodetruria.it .

www.camminodetruria.it utilizza strumenti di statistica per il tracciamento della navigazione degli utenti, l'analisi avviene tramite log. Non utilizza direttamente cookie ma può utilizzare cookie includendo servizi di terzi.

Ciascun utilizzo di cookie viene dettagliato nella Cookie Policy (https://www.camminodetruria.it/Informativa-sui-cookies.htm) e successivamente in questa stessa informativa.
L'utente che comunichi, pubblichi, diffonda, condivida o ottenga dati personali di terzi tramite www.camminodetruria.it si assume la completa responsabilità degli stessi. L'utente libera il titolare del sito web da qualsiasi responsabilità diretta e verso terzi, garantendo di avere il diritto alla comunicazione, pubblicazione, diffusione degli stessi. www.camminodetruria.it non fornisce servizi a minori di 18 anni. In caso di richieste effettuate per minori deve essere il genitore, o chi detiene la patria potestà, a compilare le richieste dati.

Modalità, luoghi e tempi del trattamento dei dati acquisiti
Modalità di trattamento dei dati acquisiti
Il titolare ha progettato un sistema informatico opportuno a garantire misure di sicurezza ritenute adatte ad impedire l'accesso, la divulgazione, la modifica o la cancellazione non autorizzata di dati personali. Lo stesso sistema effettua copie giornaliere, ritenute sufficientemente adeguate in base alla importanza dei dati contenuti.

L'utente ha diritto a ottenere informazioni in merito alle misure di sicurezza adottate dal titolare per proteggere i dati.

Accessi ai dati oltre al titolare
Hanno accesso ai dati personali raccolti da www.camminodetruria.it il personale interno (quale ad esempio amministrativo, commerciale, marketing, legale, amministratori di sistema) e/o soggetti esterni (quali ad esempio fornitori di servizi informatici terzi, webfarm, agenzie di comunicazione, fornitori di servizi complementari). Se necessario tali strutture sono nominate dal titolare responsabili del trattamento.

L'utente può richiedere in qualsiasi momento al titolare del trattamento, l'elenco aggiornato dei responsabili del trattamento.

Comunicazione di eventuali accessi indesiderati al Garante della Privacy
Il suddetto sistema informatico è monitorato e controllato giornalmente da tecnici e sistemisti. Ciò non toglie che, anche se ritenuta possibilità remota, ci possa essere un accesso indesiderato. Nel caso in cui questo si verifichi il titolare si impegna, come da GDPR ad effettuarne comunicazione al Garante della Privacy entro i termini previsti dalla legge.

Luoghi di mantenimento dei dati acquisiti
I dati personali sono mantenuti e trattati nelle sedi operative e amministrative del titolare, nonché nelle webfarm dove risiedono i server che ospitano il sito web www.camminodetruria.it, o sui server che ne effettuano le copie di sicurezza. I dati personali dell'utente possono risiedere in Italia, Germania e Olanda, comunque in nazioni della Comunità Europea. I dati personali dell'utente non vengono mai portati o copiati fuori dal territorio europeo.

Tempi di mantenimento dei dati acquisiti
Nel caso di dati acquisiti per fornire un servizio all'utente, (sia per un servizio acquistato che in prova) i dati vengono conservati per 24 mesi successivi al completamento del servizio. Oppure fino a quando non ne venga revocato il consenso.

Nel caso in cui il titolare fosse obbligato a conservare i dati personali in ottemperanza di un obbligo di legge o per ordine di autorità, il titolare può conservare i dati per un tempo maggiore, necessario agli obblighi.

Al termine del periodo di conservazione i dati personali saranno cancellati. Dopo il termine, non sarà più possibile accedere ai propri dati, richiederne la cancellazione e la portabilità.

Base giuridica del trattamento dei dati acquisiti
Il titolare acquisisce dati personali degli utenti nei casi sotto descritti.
Il trattamento si rende necessario:
- se l'utente ha deliberatamente accettato il trattamento per una o più finalità;
- per fornire un preventivo all'utente;
- per fornire un contratto all'utente;
- per fornire un servizio all'utente;
- perché il titolare possa adempiere ad un obbligo di legge;
- perché il titolare possa adempiere ad un compito di interesse pubblico;
- perché il titolare possa adempiere ad un esercizio di pubblici poteri;
- perché il titolare o terzi possano perseguire i propri legittimi interessi.

L'utente può richiedere in qualsiasi momento al titolare del trattamento, chiarimenti sulla base giuridica di ciascun trattamento.

Finalità del trattamento dei dati acquisiti
I dati dell'utente sono raccolti dal titolare per le seguenti finalità:

- richieste di informazione da parte degli utenti
- invio di informazioni sulle attività svolte dall'associazione
- invio di newsletter pubblicitarie;
- poter contattare l'utente in caso di problemi;
- invio di informazioni generiche.

Eventualmente i dati possono essere trattati anche per:
contattare l'utente, statistiche, analisi dei comportamenti degli utenti e registrazione sessioni, visualizzazione contenuti e interazione di applicazioni esterne, protezione dallo spam, gestione dei pagamenti, interazione con social network, pubblicità.

L'utente può richiedere in qualsiasi momento al titolare del trattamento, chiarimenti sulle finalità di ciascun trattamento.

Dettagli specifici sull'acquisizione e uso dei dati personali
Per contattare l'utente
Moduli di contatto
L'utente può compilare il/i moduli di contatto/richiesta informazioni, inserendo i propri dati e acconsentendo al loro uso per rispondere alle richieste di natura indicata nella intestazione del modulo.
Dati personali che potrebbero essere raccolti: CAP, città, cognome, email, indirizzo, nazione, nome, numero di telefono, provincia, ragione sociale.

Modulo di registrazione all'area privata
L'utente può compilare il modulo di registrazione all'area privata del sito web per poter accedere a servizi privati e riservati solo ad utenti iscritti a www.camminodetruria.it, riguardanti servizi privati del sito web, quali ad esempio documenti privati, link privati, comunicazioni, ecc.
Inserendo i propri dati l'utente acconsente al loro uso per l'invio di notifiche riguardanti servizi privati del sito web.
Dati personali che potrebbero essere raccolti: CAP, città, cognome, email, indirizzo, nazione, nome, numero di telefono, provincia, ragione sociale.

Newsletter o SMS
L'utente può iscriversi alla newsletter del sito web www.camminodetruria.it. All'indirizzo email specificato dall'utente potranno essere inviati messaggi contenenti informazioni di tipo tecnico, informativo, commerciale e/o promozionale.
La registrazione alla newsletter viene eseguita con double opt-in.
All'utente viene inviata una email (all'indirizzo email indicato) con all'interno un link su cui cliccare per confermare che l'utente sia realmente il proprietario dell'indirizzo email.

Lo stesso servizio può essere effettuato tramite SMS.
Dati personali che potrebbero essere raccolti: CAP, città, cognome, email, indirizzo, nazione, nome, numero di telefono, provincia, ragione sociale.

Per interazione con applicazioni esterne (anche social network)
www.camminodetruria.it include nelle sue pagine plugin e/o pulsanti per interagire con i social network e/o applicazioni esterne.
Per quanto riguarda i social network, anche se l'utente non utilizza il servizio presente sulla pagina web, è possibile che il servizio acquisisca dati di traffico.

I dati acquisiti e l'utilizzo degli stessi da parte di servizi terzi sono regolamentati dalle rispettive Privacy Policy alle quali si prega di fare riferimento.

Facebook: Pulsante "Mi piace" e widget sociali
Fornitore del servizio: Meta Platforms Ireland Limited.
Finalità del servizio: interazione con il social network Facebook
Dati personali raccolti: cookie, dati di utilizzo
Luogo del trattamento: Stati Uniti e in altri Paesi
Privacy Policy (https://www.facebook.com/privacy/policy)

Twitter: Pulsante "Tweet" e widget sociali
Fornitore del servizio: Twitter, Inc.
Finalità del servizio: interazione con il social network Twitter
Dati personali raccolti: cookie, dati di utilizzo
Luogo del trattamento: Stati Uniti
Privacy Policy (https://twitter.com/privacy)
Cookie utilizzati (https://help.twitter.com/it/rules-and-policies/twitter-cookies)
Aderente al Privacy Shield

Whatsapp: Pulsante Whatsapp e widget sociali di Whatsapp
Fornitore del servizio: se l'utente risiede nella Regione Europea, WhatsApp Ireland Limited, se l'utente risiede al di fuori della Regione Europea, i Servizi vengono forniti da WhatsApp LLC.
Finalità del servizio: servizi di interazione con Whatsapp.
Dati personali raccolti: cookie, dati di utilizzo
Luogo del trattamento: Irlanda, le informazioni potrebbero essere trasferite o trasmesse o archiviate e trattate negli Stati Uniti o in altri Paesi terzi al di fuori di quello in cui l'utente risiede.
Privacy Policy (https://www.whatsapp.com/legal/privacy-policy-eea)
Aderente al Privacy Shield

Per visualizzare contenuti da siti web esterni
Questi servizi sono utilizzati per visualizzare sulle pagine del sito web contenuti esterni al sito web, con possibilità di interazione.
Anche se l'utente non utilizza il servizio presente sulla pagina web, è possibile che il servizio acquisisca dati di traffico.

I dati acquisiti e l'utilizzo degli stessi da parte di servizi terzi sono regolamentati dalle rispettive Privacy Policy alle quali si prega di fare riferimento.

Widget Video Facebook
Fornitore del servizio: Meta Platforms Ireland Limited.
Finalità del servizio: servizio per visualizzare ed interagire con video esterni sul proprio sito web
Dati personali raccolti: cookie, dati di utilizzo
Luogo del trattamento: Stati Uniti e in altri Paesi
Privacy Policy (https://www.facebook.com/privacy/policy)

Widget Google Maps
Fornitore del servizio: Google, Inc.
Finalità del servizio: servizio per visualizzare e interagire con mappe esterne sul proprio sito web
Dati personali raccolti: cookie, dati di utilizzo
Luogo del trattamento: Stati Uniti
Privacy Policy (https://policies.google.com/privacy?hl=it)
Aderente al Privacy Shield

Widget Video YouTube
Fornitore del servizio: Google, Inc.
Finalità del servizio: servizio per visualizzare ed interagire con video esterni sul proprio sito web
Dati personali raccolti: cookie, dati di utilizzo
Luogo del trattamento: Stati Uniti
Privacy Policy (https://policies.google.com/privacy?hl=it)
Aderente al Privacy Shield

Diritti dell'interessato
L'utente possiede tutti i diritti previsti dall'art. 12 del EU GDPR, il diritto di controllare, modificare e integrare (rettificare), cancellare i propri dati personali accedendo alla propria area riservata. Una volta cancellati tutti i dati, viene chiuso l'account di accesso all'area riservata.

Nello specifico ha il diritto di:
- sapere se il titolare detiene dati personali relativi all'utente (art. 15 Diritto all'accesso);
- modificare o integrare (rettificare) i dati personali inesatti o incompleti (Art. 16 Diritto di rettifica);
- richiedere la cancellazione di uno o parte dei dati personali mantenuti se sussiste uno dei motivi previsti dal GDPR (Diritto alla Cancellazione, 17);
- limitare il trattamento solo a parte dei dati personali, o revocarne completamente il consenso al trattamento, se sussiste uno dei motivi previsti dal Regolamento (Art. 18 Diritto alla limitazione del trattamento);
- ricevere copia di tutti i dati personali in possesso del titolare, in formato di uso comune organizzato, e leggibili anche da dispositivo automatico (Art. 20, Diritto alla Portabilità);
- opporsi in tutto o in parte al trattamento dei dati per finalità di marketing, ad esempio opporsi e ricevere offerte pubblicitarie (art. 21 Diritto di opposizione). Si fa presente agli utenti che possono opporsi al trattamento dei dati utilizzati per scopo pubblicitario, senza fornire alcuna motivazione;
- opporsi al trattamento dei dati in modalità automatica o meno per finalità di profilazione (c.d. Consenso).

Come un utente può esercitare i propri diritti
L'utente può esercitare i propri diritti sopra esposti comunicandone richiesta al titolare del trattamento Associazione Cammini d'Etruria ODV ai seguenti recapiti: info@camminidetruria.it; tel. 335325306.

La richiesta di esercitare un proprio diritto non ha nessun costo. Il titolare si impegna ad evadere le richieste nel minor tempo possibile, e comunque entro un mese.

L'utente ha il diritto di proporre reclamo all'Autorità Garante per la Protezione dei dati Personali. Recapiti: garante@gpdp.it, http://www.gpdp.it (http://www.gpdp.it).

Cookie Policy
Si raccomanda di consultare nel dettagli anche la Cookie Policy (https://www.camminodetruria.it/Informativa-sui-cookies.htm).

Informazioni aggiuntive sul trattamento dei dati
Difesa in giudizio
Nel caso di ricorso al tribunale per abuso da parte dell'utente nell'utilizzo di www.camminodetruria.it o dei servizi a esso collegati, il titolare ha la facoltà di rivelare i dati personali dell'utente. È inoltre obbligato a fornire i suddetti dati su richiesta delle autorità pubbliche.

Richiesta di informative specifiche
L'utente ha diritto di richiedere a www.camminodetruria.it informative specifiche sui servizi presenti sul sito web e/o la raccolta e l'utilizzo dei dati personali.

Raccolta dati per log di sistema e manutenzione
www.camminodetruria.it e/o i servizi di terze parti (se presenti) possono raccogliere i dati personali dell'utente, come ad esempio l'indirizzo IP, sotto forma di log di sistema. La raccolta di questi dati è legata al funzionamento e alla manutenzione del sito web.

Informazioni non contenute in questa policy
L'utente ha diritto di richiedere in ogni momento al titolare del trattamento dei dati le informazioni aggiuntive non presenti in questa Policy riguardanti il trattamento dei dati personali. Il titolare potrà essere contattato tramite gli estremi di contatto.

Supporto per le richieste "Do Not Track"
Le richieste  "Do Not Track" non sono supportate da www.camminodetruria.it.
L'utente è invitato a consultare le Privacy Policy dei servizi terzi sopra elencati per scoprire quali supportano questo tipo di richieste.

Modifiche a questa Privacy Policy
Il titolare ha il diritto di modificare questo documento avvisando gli utenti su questa stessa pagina oppure, se previsto, tramite i contatti di cui è in possesso. L'utente è quindi invitato a consultare periodicamente questa pagina. Per conferma sull'effettiva modifica consultare la data di ultima modifica indicata in fondo alla pagina.
Il titolare si occuperà di raccogliere nuovamente il consenso degli utenti nel caso in cui le modifiche a questo documento riguardino trattamenti di dati per i quali è necessario il consenso.

Definizioni e riferimenti legali
Dati personali (o dati, o dati dell'utente)
Sono dati personali le informazioni che identificano o rendono identificabile, direttamente o indirettamente, una persona fisica e che possono fornire informazioni sulle sue caratteristiche, le sue abitudini, il suo stile di vita, le sue relazioni personali, il suo stato di salute, la sua situazione economica, ecc.

Fonte: sito web del Garante della Privacy (http://www.garanteprivacy.it).

Dati di utilizzo
Sono dati di utilizzo le informazioni che vengono raccolte in automatico durante la navigazione di www.camminodetruria.it, sia da sito web stesso che dalle applicazioni di terzi incluse nel sito. Sono esempi di dati di utilizzo l'indirizzo IP e i dettagli del dispositivo e del browser (compresi la localizzazione geografica) che l'utente utilizza per navigare sul sito, le pagine visualizzate e la durata della permanenza dell'utente sulle singole pagine.

Utente
Il soggetto che fa uso del sito web www.camminodetruria.it.
Coincide con l'interessato, salvo dove diversamente specificato.

Interessato
Interessato è la persona fisica al quale si riferiscono i dati personali. Quindi, se un trattamento riguarda, ad esempio, l'indirizzo, il codice fiscale, ecc. di Mario Rossi, questa persona è l'interessato (articolo 4, paragrafo 1, punto 1), del Regolamento UE 2016/679 (http://www.garanteprivacy.it/regolamentoue).

Fonte: sito web del Garante della Privacy (http://www.garanteprivacy.it).

Responsabile del trattamento (o responsabile)
Responsabile è la persona fisica o giuridica al quale il titolare affida, anche all'esterno della sua struttura organizzativa, specifici e definiti compiti di gestione e controllo per suo conto del trattamento dei dati (articolo 4, paragrafo 1, punto 8), del Regolamento UE 2016/679 (http://www.garanteprivacy.it/regolamentoue). Il Regolamento medesimo ha introdotto la possibilità che un responsabile possa, a sua volta e secondo determinate condizioni, designare un altro soggetto c.d. "sub-responsabile" (articolo 28, paragrafo 2).

Fonte: sito web del Garante della Privacy (http://www.garanteprivacy.it).

Titolare del trattamento (o titolare)
Titolare è la persona fisica, l'autorità pubblica, l'impresa, l'ente pubblico o privato, l'associazione, ecc., che adotta le decisioni sugli scopi e sulle modalità del trattamento (articolo 4, paragrafo 1, punto 7), del Regolamento UE 2016/679 (http://www.garanteprivacy.it/regolamentoue).

Fonte: sito web del Garante della Privacy (http://www.garanteprivacy.it).

www.camminodetruria.it (o sito web)  
Il sito web mediante il quale sono raccolti e trattati i dati personali degli utenti.

Servizio
Il servizio offerto dal sito web www.camminodetruria.it come indicato nei relativi termini.

Comunità Europea (o UE)
Ogni riferimento relativo alla Comunità Europea si estende a tutti gli attuali stati membri dell'Unione Europea e dello Spazio Economico Europeo, salvo dove diversamente specificato.

Cookie
Dati conservati all'interno del dispositivo dell'utente.

Riferimenti legali
La presente informativa è redatta sulla base di molteplici ordinamenti legislativi, inclusi gli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679. Questa informativa riguarda esclusivamente www.camminodetruria.it, dove non diversamente specificato.

Informativa privacy aggiornata il 07/10/2022 12:38
torna indietro leggi Privacy Policy per www.camminodetruria.it
 obbligatorio
generic image refresh

cookie